Tagliatelle al ragù di caffè

Un ricetta antica, proveniente dalle più spettacolari e genuine campagne toscane. Il sapore forte e deciso di un ragù che potevano permettersi i contadini (perché se i polli dovevano andare al padrone, i conigli no, quelli fortunatamente restavano alla forza lavoro). Il caffè intelligentemente usato per mitigare il sapore dolciastro di questa carne.

La nostra miscela preferita, tostata a legna, incontra un'altra tradizione tutta italiana… tutta da gustare.


Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di coniglio disossato.
  • 1 costola di sedano.
  • 1 carota.
  • 1 cipolla rossa.
  • 2 cucchiaia di pomodoro concentrato.
  • 1 tazzina di caffè Pablita.
  • Sale e pepe qb.
  • Peperoncino (se amate i sapori un po’ forti).
  • Olio qb.
  • 400 gr di tagliatelle fresche (magari fatte da voi).

Procedimento:

Prepara un soffritto con il sedano, la cipolla rossa e la carota da aggiungere nell’olio caldo (ma non troppo). Dopo pochi minuti sarà il momento del coniglio tritato grossolanamente: fallo rosolare a fuoco lento.Unisci il concentrato di pomodoro prima sciolto nel caffè Pablita (deve essere un espresso perfetto), regola di sale e pere e lascialo cuocere con pazienza per circa 40 minuti, aggiungendo acqua se serve.Cuoci le tagliatelle e, quando pronte, condiscile con il ragù di coniglio e caffè. Puoi decorare il piatto con chicchi di caffè per richiamare visivamente il sapore che il tuo ospite sta per gustare.